Tragedia dell'infanzia

Tragedia dell'infanzia

di Alberto Savinio

 
MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILE ONLINE
Prenota e ritiraVerifica disponibilità in Negozio

Descrizione

Scritto nei primi anni Venti, ma apparso in stampa nel 1937, l'opera è qui riproposta insieme alla sua seconda parte inedita, scoperta tra le carte dell'autore, dove si narra il mitologico viaggio svolto sul dorso del Centauro alla ricerca dell'Orsa: un viaggio che segnerà la fine dell'infanzia e" il segno manifesto del suo nuovo destino".

Quarta di copertina

Per Savinio, l'infanzia non è un tempo ma un "tempio", cioè un luogo, una dimensione dello spirito. Un luogo anzitutto fisico e geografico: la Grecia d'inizio secolo, dalla luminosità abbagliante e quasi sgomentante, in cui scintillano ricordi come la nave Andromeda coi suoi "ùluli prepotenti", il teatro Lanarà col suo odore di alghe e segatura, la città - "veduta in sogno" - della villeggiatura, ma soprattutto la cresta prepotente del Pelio che si erge di fronte alla finestra della "camera dei giochi". E un luogo, inoltre, metafisico e doloroso, in cui la mente del bambino da un lato vede e percepisce cose interdette e quella dell'adulto (il "potere stregonesco" della zanzariera, gli "occhi infocati dei ranocchi e dei cipressi semoventi", l'incanto fiabesco del tappeto della camera istoriato di leocorni) e dall'altro sente irrompere domande estreme che potranno in seguito essere sedate ma non risolte: come quando un passero ferito - che il piccolo Savinio salverà e adotterà col nome di Leonida - rivela sotto il batuffolo di piume il "centro di un vuoto allucinate". Scritto nei primi anni Venti ma apparso a stampa nel 1937, Tragedia dell'infanzia viene qui riproposto insieme alla sua seconda parte inedita e incompiuta - di recente affiorata tra le carte dell'autore -, dove si narra il mitologico viaggio svolto "sul dorso del Centauro" alla ricerca dell'orsa, la misteriosa figura che si leva minacciosa e irresistibile sulla cresta del monte Pelio: un viaggio che segnerà la fine dell'infanzia e l'avvio di un nuovo destino.

Dopo aver letto il libro Tragedia dell'infanzia di Alberto Savinio ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (1)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Dogalize
 
Cardif
 
Dogalize

Top Alberto Savinio

Visualizza tutti i prodotti