Poesie
MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILE ONLINE

Descrizione

Uno dei massimi valori emersi nella straordinaria fioritura poetica russa tra la fine dell'Ottocento e i primi decenni del Novecento.

Quarta di copertina

Poeta fra i massimi del Novecento, esponente di punta del simbolismo russo cui dedicò anche scritti teorici, Aleksandr Blok rappresenta una generazione che, con l'entusiasmo e l'impeto ma anche le delusioni di chi vive in bilico fra due epoche, avvertì il crollo imminente della cultura borghese ed espresse in sogni messianici l'avvento del nuovo. «Pervasa del disperato presagio della vicina catastrofe, dell'ansia febbrile del crollo del vecchio mondo» scrive Angelo Maria Ripellino nello Studio introduttivo a questa raccolta, «la poesia blokiana è appunto poesia di confine. I suoi versi preannunziano il cataclisma con la sottigliezza vibratile di strumenti sismici. La trepidazione smaniosa di quegli 'anni terribili', anni di accese speranze e di tragiche frane, si immedesima in essi col destino e l'orgasmo del poeta, si riflette nell'agitata vicenda di estasi e di cedimenti, di metafisici sogni e di arlecchinate. Blok è il tema precipuo di Blok, l'attore principale della sua poesia. [...] La poesia blokiana si sviluppa dunque come un romanzo lirico, incentrato sulla figura reale del poeta. Un romanzo folto di contrasti e di antitesi, il cui eroe si trasforma da cavaliere in pagliaccio, da paladino teologico in cliente di bettole, pencolando fra il misticismo e la perdizione. E dove ogni episodio, per quanto banale, dissolve in una fantasia metafisica, in un giuoco d'ombre. [...] Anche quando riflette elementi reali e la parola vi si fa più concreta, la scrittura blokiana non si distoglie dalla magia della musica. Al melodismo confuso delle prime raccolte si va sostituendo man mano una complessa percezione musicale del cosmo. La musica è il connettivo che amalgama in una sola sostanza gli avvenimenti terrestri, il tumulto del sangue, il brivido degli spazi, l'ebbrezza smodata delle passioni, l'angoscia di vivere. Ma è anche identità di tempesta, simbolo di rivolta, liberazione dalla disperata grettezza del mondo borghese.»

Dopo aver letto il libro Poesie di Aleksandr Blok ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

Parole chiave laFeltrinelli:

biografia, poesia russa, Russia, raccolte di romanzi




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Cardif
 
Dogalize

Top Aleksandr Blok

Visualizza tutti i prodotti