L'ebreo e la ragazza

L'ebreo e la ragazza

di Christiane Kohl

 

Descrizione

1932-1942: dieci anni di paterna e filiale amicizia tra un anziano commerciante di scapre ebreo e una ragazza tedesca, a Norimberga, "sancta sanctorum" del regime hitleriano. Un'amicizia proibita nella Germania nazista. Razzismo, pulizia etnica ante litteram in un mondo meschino e abietto di coinquilini spioni, di giudici saguinari e carrieristi vigliacchi. L'olocausto dell'ebraismo di nazione germanica, il satrapismo locale dei potenti in camicia bruna. L'incapacità di pentimento dopo la guerra, la grande "rimozione". E in mezzo, due esseri normali, due amici finiti negli ingranaggi della Storia.

Quarta di copertina

Una cronaca di quotidiana ferocia. Norimberga 1932: Irene Scheffler, giovane e brillante fotografa, affitta uno studio nel condomnio di cui e proprietario Leo Katzenberger, maturo commerciante di calzature, ebreo, che ha promesso al padre della ragazza di vgliare affettuosamente su di lei. Tra i due nasce un'intensa amicizia che suscita invidia e diffidenza tra gli inquilini del caseggiato: personaggi per lo più meschini, vivamente caratterizzati dall'autrice, che danno via via raccogliendo «indizi» contro l'anomala coppia e presto sussurrano di segnali segreti e di baci sul pianerottolo. Il pettegolezzo si trasforma in una minaccia mortale nel 1935, quando la legge per la protezione della purezza della razza proibisce le relazioni tra ariani ed ebrei e qualcuno denuncia la coppia. In un processo farsa i giudici nazisti condannano a morte il cominerciante, pur in assenza di prove, e la ragazza al carcere. Ma anche dopo la guerra nessun tribunale tedesco rivede la sentenza né riabilita la giovane donna. Una storia avvincente e spietata, fatta di brutale vigliaccheria e di rimozione: Chrístiane Kofil la ricostruisce cori puntigliosa empatia sulla base degli atti giudiziari, dei protocolli, di notiziari segreti e interviste con testimonidell'epoca, trasformandola in un magistrale racconto eli vita quotidiana al tempo del nazismo, quando la banalità del male riesce a co vertire un miserabile manipolo di inquilini maldicenti in feroci complici del terrore.

Dopo aver letto il libro L'ebreo e la ragazza di Christiane Kohl ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (1)
5 Stelle
 
(0)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Cardif
 
Dogalize
 

Top Christiane Kohl

Visualizza tutti i prodotti