Nome di battaglia: Diavolo

Nome di battaglia: Diavolo

L'omicidio don Pessina e la persecuzione giudiziaria ...

di Frediano Sessi

 

Descrizione

Resoconto storico basato sugli atti processuali e su fonti scritte e orali dei protagonisti dell'omicidio di don Umberto Pessina, parroco di San Martino Piccolo, il 18 giugno 1946.

Quarta di copertina

Questa è la storia di un omicidio e di un complotto, ma insieme di una società corrotta, che ha visto forze diverse e spesso contrapposte cercare uno scopo comune: condannare e perseguitare un innocente per nascondere una verità ancora oggi scomoda e sottaciuta. Nell'Italia insanguinata del dopoguerra l'omicidio del parroco don Umberto Pessina rappresenta un nodo problematico attorno al quale si stringono tensioni e conflitti che hanno caratterizzato la cosiddetta «guerra civile italiana». Don Umberto Pessina, parroco di San Martino Piccolo nell'«Emilia rossa», viene ucciso con due colpi di arma da fuoco il 18 giugno 1946. Durante il funerale, tra la folla impaurita e piangente, il vescovo Socche lancia una scomunica contro i colpevoli. Ma l'omicidio don Pessina produce un'altra vittima: il partigiano Germano Nicolini, noto come «Diavolo», al tempo sindaco di Correggio. Diavolo verrà ingiustamente accusato prima di essere l'esecutore e poi il mandante dell'orribile delitto. Giudici, sacerdoti e gerarchie del Vaticano e della chiesa locale, partiti, in prima fila il Partito comunista di Reggio Emilia, concorrono a tenere nascosta la verità e sostengono l'infame accusa contro un uomo giusto e coraggioso. I veri colpevoli verranno processati soltanto nel giugno del 1994. Come si sono svolti i fatti? Chi sono i colpevoli e perché il loro nome è rimasto nascosto per così tanto tempo? E qual è il ruolo della Chiesa, del Partito comunista e della magistratura italiana? Nome di battaglia: Diavolo è un libro basato su atti processuali e su fonti scritte e orali, sulle testimonianze dei protagonisti. E un contributo a riscoprire una storia di connivenze sospette che infangano la memoria della Resistenza.

Dopo aver letto il libro Nome di battaglia: Diavolo di Frediano Sessi ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (1)
5 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Dogalize
 
Cardif
 
Dogalize

Top Frediano Sessi

Visualizza tutti i prodotti