La psichiatria di comunità tra scienza e soggettività

La psichiatria di comunità tra scienza e soggettività

Linee di pratica clinica nei Servizi di Salute Mentale

di Paola Carozza

 
Disponibile in
5 giorni lavorativi
Prezzo solo online:

43,50

Aggiungi al carrelloPrenota e ritiraVerifica disponibilità in Negozio

Descrizione

La psichiatria si è sempre dibattuta tra la necessità di trovare una validazione scientifica – che la facesse entrare di diritto tra le attività specialistiche – e l’altrettanto pressante bisogno di valorizzare la dimensione della soggettività, rappresentata dalle caratteristiche uniche dell’incontro con il paziente, dalla relazione che si stabilisce con lui e dalla sua esperienza con la malattia mentale. Dalla medicina ippocratica a quella positivistica, fino alla prospettiva fenomenologica e psicoanalitica, questa disciplina ha cercato ripetutamente di risolvere la contraddizione tra il bisogno di adottare linee di pratica clinica di provata efficacia, che forniscano parametri oggettivi sui quali orientare il lavoro, e la necessità di incorporare i principi del recovery nei servizi proposti, con particolare riferimento all’individualizzazione del trattamento e agli esiti percepiti dal paziente. Negli ultimi anni, le neuroscienze hanno cercato di conciliare la corrispondenza tra alterazione cerebrale, malattia mentale e dimensione psichica, passando a un’impostazione dinamica del “sistema cervello”, che si modifica attraverso l’interazione delle sue strutture percettive “anatomiche”, con le informazioni provenienti dall’ambiente. È da qui che si sviluppa il paradigma bio-psicosociale, illuminante tanto per spiegare l’eziopatogenesi quanto per formulare strategie di intervento. Queste considerazioni, vero e proprio fil rouge del testo, sottendono alle sue cinque parti, delineando un percorso che integra le ricerche condotte dalla metà del XX secolo ai giorni nostri, le esperienze degli operatori e le testimonianze dei pazienti e dei loro familiari, per riflettere non solo sulla malattia mentale, ma anche sul sistema dei servizi, sulla loro funzione e organizzazione, e per proporre modalità di trattamento e indicazioni di pratica clinica rivolti a tutti coloro che quotidianamente vi operano.

Dopo aver letto il libro La psichiatria di comunità tra scienza e soggettività di Paola Carozza ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Cardif
 
Dogalize
 

Top Paola Carozza

Visualizza tutti i prodotti