L'ultimo dono. Diari 1984-1989

L'ultimo dono. Diari 1984-1989

di Sandor Marai

 
Subito Disponibile
Prezzo solo online:

15,30

€ 18,00 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritiraVerifica disponibilità in Negozio

Descrizione

Nel 1984 Marai ha ottantaquattro anni, e vive negli Stati Uniti da più di trenta. Fra il gennaio del 1984 e il febbraio del 1989 scompaiono i due fratelli e la sorella, e anche il figlio adottivo, appena quarantaseienne. Ma soprattutto muore Lola, la donna che è stata la sua compagna per sessantadue anni: Márai, che ha coltivato il sogno impossibile di morire insieme a lei, è costretto a vederla spegnersi lentamente e, dopo averne disperso le ceneri nell'Oceano, a proseguire un'esistenza che ormai non ha più senso. «Scrivevo per lei, ogni singola riga. Non ho più per chi scrivere» annota; il pensiero della «letteratura», dirà più volte, gli provoca ormai solo nausea e disgusto. Eppure - e fin quasi alla vigilia della morte - il vecchio «scrittore ungherese» (ché questo egli sarà sempre, afferma, ovunque egli andrà) continua, in questo monologo ininterrotto che è il suo diario, a registrare annotazioni di ogni genere: aforismi perfetti (la cui acida esattezza ricorda a volte quelli di Cioran); lucide riflessioni sulla letteratura (soprattutto quella ungherese, a cui non smette di interessarsi, ma anche su Conrad, su James, suMarco Aurelio, sul duca di Sully, su Caterina da Siena), sul mondo contemporaneo, sul tema dell'esilio e sulla condizione di esule («L'esule che non torna a casa diventa un personaggio grottesco, se ne sta accoccolato in alto, come lo stilita sulla colonna, e aspetta che arrivino i corvi a portargli da mangiare») - e naturalmente sulla prossimità della morte. SándorMárai scrive l'ultima frase il 15 gennaio del 1989: «Aspetto la chiamata alle armi. Non la sollecito, ma neppure la rinvio. È arrivato il momento». Esattamente un anno prima si era comprato una rivoltella ed era andato più volte in un poligono di tiro per imparare a usarla. Il 21 febbraio, tredici mesi dopo la morte di Lola, si uccide.

Dopo aver letto il libro L'ultimo dono. Diari 1984-1989 di Sandor Marai ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (2)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Cardif
 
Dogalize
 

Top Sandor Marai

Visualizza tutti i prodotti