L'Italia di Nietzsche

L'Italia di Nietzsche

di Tilmann Buddensieg

 

Descrizione

Napoli e Roma, Venezia e poi specialmente Genova e infine Torino... Negli anni '80 dell'Ottocento Nietzsche soggiorna spesso a lungo in Italia, molte delle sue opere nascono proprio qui, ponendo il problema dell'influenza che l'ambiente italiano, la sua natura, la sua arte la sua storia, hanno esercitato su di lui. Ne abbiamo testimonianze dirette nelle sue lettere e nelle lettere di amici e amiche che parlano dei suoi soggiorni, ma vi sono anche influenze più nascoste, su cui forse la critica filosofica non ha indagato abbastanza. Dal punto di vista dello storico dell'arte, la percezione di Nietzsche rappresenta invece un tema di grande interesse: fino a che punto egli dipende dai grandi critici e fino a che punto è originale, autonoma, anzi in grado di influenzare la sua stessa opera filosofica? Questo il vero tema del libro, in cui si insinua anche una dialettica antico-moderno, vuoto-pieno che si esprime, e conclude, drammaticamente proprio nel suo ultimo soggiorno a Torino, dove pure sino ad allora si era dichiarato felicissimo di rimanere: nei primi giorni del gennaio 1889, Nietsche chiede che gli sia vuotata completamente la camera, il bianco spazio vuoto deve apparire "come un tempio". "L'artista moderno deve sempre anzitutto ripulire prima di poter creare". In questo vuoto si situa anche la vertigine dell'altezza: Nietsche termina la sua lettera a Koselitz del 30 dicembre 1888 con una postilla: "Sono ancora andato, lo scorso novembre, presso la tomba del vecchissimo Antonelli. Egli è vissuto abbastanza a lungo, fino a che Ecce homo, il mio libro, è stato finito. Il libro e l'uomo, contemporaneamente.. La mole è una "assoluta" ebrezza per la sua altezza, al di là di ogni forma di architettura e di ogni destinazione prestabilita.

Dopo aver letto il libro L'Italia di Nietzsche di Tilmann Buddensieg ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

  • GenereFilosofia
  • Editore:Libri Scheiwiller-Federico Motta
  • Collana:Prosa
  • Data uscita:14/06/2007
  • Pagine:269
  • Formato:brossura, Illustrato
  • Lingua:Italiano
  • EAN:9788876445316




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Cardif
 
Dogalize